Una nuova immagine un nuovo simbolo. L’Alternativa C’È diventa Alternativa.

venerdì 19 Novembre 2021

Da oggi saremo “Alternativa”. Abbiamo voluto testimoniare questa nostra evoluzione attraverso la rivisitazione e l’attualizzazione del logo, affiancato ad una denominazione più asciutta e immediata.

Ma cosa c’è dietro questo semplice ma evocativo segno grafico? La grande “A” stilizzata con un passaggio che sembra quasi uno strappo nella parte centrale, vuole delineare un percorso. Una strada diversa rispetto a quella ordinaria che si è tentato di imporci. In effetti lo è uno strappo. Una virata decisa rispetto alla deriva politica alla quale ci siamo sottratti per comunicare che un’Alternativa esiste e va perseguita.

E’ un nuovo inizio. Un invito a staccarsi da una strada preconfezionata, dalle scelte pilotate ed imposte subdolamente. Un’esortazione a reagire e a costruire una nuova solida e fresca proposta, partendo da un nuovo cammino, forse più difficile, forse più scomodo, ma certamente più vero ed autentico.

Anche la scelta della tonalità dell’arancio non è casuale: è il colore positivo del risveglio, della rinascita, di una nuova possibile fase vitale del Paese. Della lotta di chi sa dire anche dei NO rinunciando a qualcosa per costruire una prospettiva solida e duratura che racchiuda in se veri valori e principi per noi mai sopiti.

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram

Iscriviti

Alla news Letter

potrebbe interessarti

Trivelle e idrocarburi: pericolo per il nostro mare e nessun vantaggio in bolletta

Gennaio 11, 2022
Draghi e Cingolani hanno sabotato il PiTESAI per favorire le multinazionali degli idrocarburi, non è vero che le bollette dei cittadini si abbasseranno con

La manovra che agevola sempre i potenti

Gennaio 5, 2022
Avevamo sperato fino all’ultimo che il governo Draghi redistribuisse gli oltre 7 miliardi di euro a disposizione per il taglio dell’irpef tendendo la mano

DRAGHI E I PARTITI SCIPPANO FONDI ALLE BONIFICHE DI TARANTO

Gennaio 4, 2022
Il Decreto Milleproroghe 2022 si trasforma nel 14° decreto Salva Ilva, Draghi e i partiti rappresentati nel Consiglio dei Ministri (PD, Forza Italia, M5S,

ANCORA MORTI SUL LAVORO, MA SI PARLA SOLO DI COVID: LO STATO Dov’è?

Dicembre 21, 2021
Da quando è iniziato l’incubo del Covid e viviamo in emergenza perenne, sembra che il paese viva in una bolla attraverso la quale è

GREEN PASS: L’UNICA COSA GREEN DEL DRAGHISTAN ORA DIVENTA SUPER

Dicembre 9, 2021
Se ce lo avessero raccontato appena un anno fa non ci avremmo creduto. Prima abbiamo dovuto affrontare e combattere un nemico oscuro e insidioso

IL CASO TIM E LA SVENDITA DEGLI ASSET ITALIANI, UN MALE CHE VA ESTIRPATO

Dicembre 4, 2021
Un altro asset strategico italiano è a rischio speculazione. Un triste B movie che questo paese conosce da tempo, avendo svenduto fin dai primi