Sui vaccini è l’ora di una Commissione d’inchiesta

martedì 31 Maggio 2022

Martedì 24 maggio, nell’Aula stampa di Montecitorio, abbiamo presentato una proposta di legge per istituire una commissione bicamerale d’inchiesta che ricerchi le cause e le responsabilità degli errori sulla vaccinazione anti Covid.
Vogliamo che sia fatta luce sulle reazioni avverse e sul rapporto rischi/benefici dei vaccini nelle diverse fasi della pandemia, oltre a verificare se vi siano stati condizionamenti nella gestione della pandemia e le modalità di approvvigionamento delle partite vaccinali.
Vogliamo ricercare la verità senza pregiudizi e riaprire il dibattito politico in Italia. Esiste per caso una correlazione fra le morti improvvise e i vaccini? Se non c’è vogliamo appurarlo, alla luce del sole e dei fatti.
Nel corso della conferenza stampa il Professor Frajese ha illustrato una serie di dati, citando in particolare gli ultimi studi sui vaccini apparsi su riviste quali Nature e The Lancet, che dimostrano come le evidenze riportate discostino molto da quanto inizialmente affermato circa l’efficacia dei vaccini, che si sosteneva garantissero una copertura fino al 95% dal virus.

La protezione offerta da due dosi sarebbe prossima allo zero a sei mesi dalla somministrazione, mentre risulterebbe addirittura negativa dal settimo mese in poi. Un dato mai verificatosi nella storia di qualunque vaccino. Ciò significa che le persone vaccinate si ammalano e si infettano più delle persone non vaccinate. “Questo – ha affermato Frajese – significa che c’è stata un’alterazione del sistema immunitario, che è quello che ci consente di difenderci dalle malattie in generale”.
Bisogna quindi analizzare se c’è stato un danno al sistema immunitario dei vaccinati, temporaneo o definitivo. I dati italiani parlano di un’efficacia negativa del -50% per i soggetti a rischio dopo l’ottavo mese dalla vaccinazione.
Altri dati allarmanti riguardano uno studio di “scientific reports” che ha certificato un aumento del 25% degli infarti e dei problemi cardiovascolari registrati nella popolazione sotto i 40 anni.
Siamo fiduciosi che Speranza e il Governo dei “Migliori”, che dicono di credere nella scienza, non avranno dunque nulla in contrario a sostenere la nostra proposta di legge per l’istituzione di una Commissione d’inchiesta che analizzi i dati scientifici e faccia emergere la pura e semplice verità. Unico e reale compito della vera Scienza.

Condividi

Facebook
Twitter
Telegram

Iscriviti

Alla news Letter

potrebbe interessarti

VERBALE RIUNIONE NOMINA COMPONENTE DELLA DIREZIONE NAZIONALE

9 Maggio 2024
TENUTASI IN DATA 10.04.24  PRESENTI: Il Vicepresidente Nicola Zagaria E gli iscritti referenti Stefano Conti, Cristiana Bertin, Stefania Sebastianis oggetto: NOMINA DEL REFERENTE MACRO AREA

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI DEL 29 Marzo 2024

30 Marzo 2024
OGGETTO: Elezione 3 membri della Direzione Nazionale L’Assemblea, presieduta da Emanuela Corda con segretaria Giuseppina Gallotti, si è svolta sulla piattaforma Google meet. I

In una società sana non c’è spazio per chi maltratta gli animali

20 Febbraio 2024
Viviamo in un paese dove, negli ultimi anni, la violenza verso gli animali è sempre più presente e chi la pratica rimane costantemente impunito

VERBALE ASSEMBLEA NAZIONALE DEGLI ISCRITTI ASSOCIATI 6 Febbraio 2024

12 Febbraio 2024
ODG: Modifiche Statutarie e proroga cariche. L’Assemblea, si è riunita alle ore 18:00; presieduta dalla Presidente Emanuela Corda alla presenza del notaio, dott. Roberto

VERBALE ASSEMBLEA NAZIONALE DEGLI ISCRITTI ASSOCIATI 16 GENNAIO 2024

12 Febbraio 2024
Martedi 16 gennaio 2024 alle ore 19:00 si è svolta l’Assemblea degli iscritti associati da remoto sulla piattaforma Google meet. ODG: Approvazione Programma Nazionale

RETTIFICA DATA ASSEMBLEA: CONVOCAZIONE ASSEMBLEA NAZIONALE 30 gennaio 2024 – L’ASSEMBLEA NON SI SVOLGERA’ IL 30 GENNAIO, MA IL 6 febbraio 2024 alle ore 18:00

25 Gennaio 2024
è convocata l’Assemblea Nazionale con ODG: Modifiche Statutarie, il giorno martedì 30 gennaio 2024 alle ore 18.00. RETTIFICA: L’Assemblea non si svolgerà più il