TASSONOMIA VERDE: LE RICHIESTE DEL GOVERNO ITALIANO RAPPRESENTANO LA PARTE PEGGIORE DEL PAESE

L’inserimento di nucleare e gas metano nella tassonomia verde, e cioè di certificarli come fonti green garantendo così l’accesso sia ai fondi europei sia agli investimenti privati destinati a investimenti ambientalmente sostenibili, è una follia che la Commissione Ue sta commettendo con l’avallo del Governo italiano. L’esecutivo guidato da Mario Draghi avrebbe potuto bloccare questo… Continua a leggere TASSONOMIA VERDE: LE RICHIESTE DEL GOVERNO ITALIANO RAPPRESENTANO LA PARTE PEGGIORE DEL PAESE

Quirinale, No a Draghi e Berlusconi. Sostegno al Costituzionalista Maddalena

In quest’epoca buia, il nostro No a Berlusconi è un piccolo segnale di coerenza e integrità. Il ritiro del cavaliere dalla Corsa al Colle ha dimostrato quanto fosse debole e poco credibile la cosiddetta “operazione scoiattolo”, così definita proprio da Berlusconi stesso. Ovvero, poter convincere un numero sufficiente di grandi elettori del Misto per potersi… Continua a leggere Quirinale, No a Draghi e Berlusconi. Sostegno al Costituzionalista Maddalena

Trivelle e idrocarburi: pericolo per il nostro mare e nessun vantaggio in bolletta

Draghi e Cingolani hanno sabotato il PiTESAI per favorire le multinazionali degli idrocarburi, non è vero che le bollette dei cittadini si abbasseranno con l’aumento della produzione di gas italiano poiché tale aumento sarà ininfluente. La proposta di PiTESAI contenuta originariamente in una una proposta di legge del nostro deputato Vianello aveva l’obbiettivo di diminuire… Continua a leggere Trivelle e idrocarburi: pericolo per il nostro mare e nessun vantaggio in bolletta

La manovra che agevola sempre i potenti

Avevamo sperato fino all’ultimo che il governo Draghi redistribuisse gli oltre 7 miliardi di euro a disposizione per il taglio dell’irpef tendendo la mano a chi non ce la fa ad arrivare alla fine del mese. Invece ancora una volta, ciò non solo non è avvenuto, ma abbiamo invece assistito ad un consociativismo vecchissima maniera,… Continua a leggere La manovra che agevola sempre i potenti

DRAGHI E I PARTITI SCIPPANO FONDI ALLE BONIFICHE DI TARANTO

Il Decreto Milleproroghe 2022 si trasforma nel 14° decreto Salva Ilva, Draghi e i partiti rappresentati nel Consiglio dei Ministri (PD, Forza Italia, M5S, IV, Lega, Leu) sottraggono i fondi del Patrimonio Destinato, che in parte dovevano essere utilizzati per le bonifiche e per la riconversione economica delle “aree escluse” dell’ex Ilva di Taranto, per… Continua a leggere DRAGHI E I PARTITI SCIPPANO FONDI ALLE BONIFICHE DI TARANTO

ANCORA MORTI SUL LAVORO, MA SI PARLA SOLO DI COVID: LO STATO Dov’è?

Da quando è iniziato l’incubo del Covid e viviamo in emergenza perenne, sembra che il paese viva in una bolla attraverso la quale è difficile carpire ciò che succede realmente. Sembra che tutte le altre emergenze del paese siano svanite. Non si parla d’altro nei media mainstream. Eppure in Italia ci sono tragedie che non… Continua a leggere ANCORA MORTI SUL LAVORO, MA SI PARLA SOLO DI COVID: LO STATO Dov’è?

GREEN PASS: L’UNICA COSA GREEN DEL DRAGHISTAN ORA DIVENTA SUPER

Se ce lo avessero raccontato appena un anno fa non ci avremmo creduto. Prima abbiamo dovuto affrontare e combattere un nemico oscuro e insidioso come il Covid19 in una guerra asimmetrica della quale ancora paghiamo gli strascichi. Poi, ci siamo dovuti rendere conto che dietro questa guerra si stava sviluppando qualcosa di forse ancor più… Continua a leggere GREEN PASS: L’UNICA COSA GREEN DEL DRAGHISTAN ORA DIVENTA SUPER

IL CASO TIM E LA SVENDITA DEGLI ASSET ITALIANI, UN MALE CHE VA ESTIRPATO

Un altro asset strategico italiano è a rischio speculazione. Un triste B movie che questo paese conosce da tempo, avendo svenduto fin dai primi anni ’90 ampie fette di patrimonio pubblico. Sono tante le multinazionali angloamericane, ma anche francesi, che nel passato anche recente in Italia hanno fatto “shopping” con lauti guadagni. Oggi è il turno… Continua a leggere IL CASO TIM E LA SVENDITA DEGLI ASSET ITALIANI, UN MALE CHE VA ESTIRPATO

LA RIFORMA CARTABIA E L’INQUIETANTE LASCIAPASSARE PER L’IMPUNITA’

Il Ministro della Giustizia Cartabia, ha mostrato, sin da subito, l’intento di potersi fregiare di aver riformato il processo penale, al punto di disinteressarsi che la stessa si sarebbe rivelata aberrante, irrazionale.Del resto, l’equivocità, l’incoerenza e l’inclinazione a favorire determinate “classi sociali”, rappresentano le costanti dei provvedimenti del governo Draghi.La riforma del processo penale, oramai… Continua a leggere LA RIFORMA CARTABIA E L’INQUIETANTE LASCIAPASSARE PER L’IMPUNITA’

Una nuova immagine un nuovo simbolo. L’Alternativa C’È diventa Alternativa.

Da oggi saremo “Alternativa”. Abbiamo voluto testimoniare questa nostra evoluzione attraverso la rivisitazione e l’attualizzazione del logo, affiancato ad una denominazione più asciutta e immediata. Ma cosa c’è dietro questo semplice ma evocativo segno grafico? La grande “A” stilizzata con un passaggio che sembra quasi uno strappo nella parte centrale, vuole delineare un percorso. Una… Continua a leggere Una nuova immagine un nuovo simbolo. L’Alternativa C’È diventa Alternativa.